La Vaccinazione Covid-19: facoltà o obbligo

La Vaccinazione Covid-19: facoltà o obbligo del datore di lavoro di sottoporre a vaccinazione i propri dipendenti? Forse né l’una… ed è ancora presto per l’obbligo?”

 

Continuano gli approfondimenti realizzati da parte dei componenti dell’Unità di Crisi di Anffas Nazionale in riferimento al momento emergenziale mondiale in corso e all’annessa campagna di vaccinazione, ed in relazione a questo, dopo il  documento Consenso informato e disposizioni sulla somministrazione del vaccino contro il Covid-19 a beneficio delle persone incapaci naturali o incapaci di intendere e di volere ricoverate in strutture sanitarie residenziali è disponibile un nuovo importante contributo redatto sempre dall’avv. Marcellino, componente, appunto, della citata Unità di Crisi, dal titolo “La Vaccinazione Covid-19: facoltà o obbligo del datore di lavoro di sottoporre a vaccinazione i propri dipendenti? Forse né l’una… ed è ancora presto per l’obbligo?”.

Il documento offre una generale analisi in relazione alla obbligatorietà o meno della vaccinazione in ambiente lavorativo, soprattutto a partire dal D.lgs 81/2008 (Testo Unico della Sicurezza sul lavoro), individuando, in base a tale norma, le dovute azioni da porre in essere, soprattutto per salvaguardare la salute dei lavoratori e dei terzi, pur con le dovute considerazioni circa la disponibilità, al momento limitata, del vaccino.

Per consultare il documento è possibile cliccare qui

Tutti i materiali prodotti dall’Unità di Crisi di Anffas Nazionale sono disponibili nella sezione dedicata qui

Fonte dell’articolo: https://anffasabruzzo.it/la-vaccinazione-covid-19-facolta-o-obbligo-del-datore-di-lavoro-di-sottoporre-a-vaccinazione-i-propri-dipendenti-forse-ne-luna-ed-e-ancora-presto-per-lobbligo/

condividi su
Share on facebook
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Categorie
Facebook